Programma Infanzia

infanzia-xs

TI RACCONTO UN LIBRO INFANZIA 2016

INCONTRI CON L’AUTORE
scrittori ed esperti di letteratura per l’infanzia
Incontri e soprattutto letture di parole e immagini per chi vuole scoprire il magico mondo dell’infanzia con la guida e l’accompagnamento di autori, illustratori, editori per ragazzi ed esperti che mettono a disposizione un grande impegno, meritevole di essere conosciuto da grandi e piccini.
maggio – dicembre
__________________________________________________________________________

FAVOLE A MERENDA
in compagnia di artisti vari
Fiabe, filastrocche e racconti fantastici per tutti i gusti… con le storie verrà offerta una merenda da gustare insieme.
Gli appuntamenti si svolgeranno presso il Caffè Teatro di Campobasso  nei pomeriggi stabiliti.
maggio – dicembre
___________________________________________________________________________

STORIE A COLORI
incontri/laboratorio con SIMONE FRASCA

Essendo autore e illustratore posso mostrare ai bambini le varie fasi della nascita di un libro: dall’idea alla sua realizzazione passando attraverso tutte le fasi della costruzione del testo e delle immagini. Spesso l’illustrazione finale è per vari motivi molto differente dallo schizzo e ai bambini piace molto conoscere il “dietro le quinte” dei libri che leggono: come è nato un certo personaggio, perché ho usato quel colore in una scena, perché la versione finale di una illustrazione è differente dallo schizzo o come si chiama il gatto che è servito da modello per uno dei miei disegni. Ed è proprio attraverso queste “curiosità” che si arriva a parlare di una cosa molto più importante: la costruzione delle storie.
27 e 28 maggio ore 9.30 e ore 11 – Auditorium Palazzo GIL
destinato ai bambini della scuola dell’infanzia (ultimo anno) e della scuola primaria (primo ciclo)
Letture consigliate
scuola dell’infanzia e prima elementare:
La scuola della foresta (Mondadori); I facoceri fanno le…(Piemme); Sono allergico ai draghi (Mondadori)
primo ciclo:
Bruno lo zozzo (Piemme); Renato e tv dei pirati (Piemme); Il fato mannaro (Il Battello a Vapore)

___________________________________________________________________________

COSTRUIRE STORIE
incontri/laboratorio con SIMONE FRASCA

Come si costruisce una storia? Durante l’incontro ripercorro le scene più divertenti dei miei libri, ridisegnandole su grandi fogli bianchi che poi lascio ai bambini.
Quello che propongo non è in sintesi un incontro “classico” fatto di domande e risposte ma un gioco di storie e disegni per avvicinare allegramente i bambini alla lettura. Coi bambini del secondo ciclo diventa anche il racconto di un mestiere, nato da una grande passione per il disegno e la lettura.
27 e 28 maggio ore 9.30 e ore 11 – Auditorium Palazzo GIL
destinato ai bambini della scuola primaria (secondo ciclo)
Letture consigliate
L’isola di Circe (Giunti). Il segreto delle sirene (Giunti).

___________________________________________________________________________

MAFFIN
incontri con MASSIMO DE NARDO

Maffin, un quattordicenne mingherlino, garbato e coraggioso, per una catena di strane circostanze si ritrova a fare qualcosa che nessuno alla sua età normalmente farebbe. Gli è stato affidato un compito difficile e pericoloso: consegnare un orologio speciale, che non deve mai andare né avanti né indietro, altrimenti il tempo si scombussola, un ricordo diventa un fatto che stai vivendo e forse quello che stai vivendo lo vedi come fosse ciò che dovrà accadere. Nel suo viaggio Maffin dovrà affrontare una banda al servizio di un “ladro del tempo”, che farà di tutto per impossessarsi dell’orologio. Ad aiutarlo ci saranno Angelo Vlad detto Radar (camionista visionario e ribelle), un cane e tre aquile reali, che lo proteggeranno a costo
della vita, se necessario. Ma il tempo, per un difetto dell’orologio, si scombussola comunque e la storia diventa un’altra, anzi diventa tante altre storie.
Seguiamo Maffin alla scoperta di segreti strani e rivelazioni amare. Scopriremo allora a cosa serve uno strumento del tempo così particolare e perché proprio Maffin è stato scelto per riconsegnarlo al suo proprietario.
ottobre-novembre – Auditorium Palazzo GIL
destinato ai ragazzi della scuola media

___________________________________________________________________________

I MUSICANTI DI BREMA
testo, regia, pupazzi e scenografia VALENTINO DRAGANO
decorazioni sceniche SILVIA VAILATI
KOSMOCOMICO TEATRO

“A Brema la città dove tutto é musica e gioia, tutti ma proprio tutti: bambini, vecchi, cani, gatti, asini, ammalati, sani, tutti! possono trovare quello che hanno sempre cercato: la felicità. All’ingresso della città di Brema c’è scritto “unico requisito: suonare uno strumento! per divertirsi e divertire!” Con queste parole inizia lo spettacolo I Musicanti di Brema della compagnia Kosmocomico Teatro. Si racconta di mio Nonno che diceva sempre: “solo tre cose sono vere: la musica é bella, gli animali parlano, gli angeli esistono”. Dell’asino che diceva sempre: “suonare, divertirsi e divertire é la felicità”.
Del cane che ha bisogno del ritmo per vivere. Del gatto che canta canzoni d’amore. Del gallo, che suona la sveglia con la sua cornamusa. E si racconta del viaggio verso quella città, Brema, dove i bambini ridono, i vecchi suonano, i malati guariscono, i poveri mangiano. “Ma! – dice il nonno – tutte le storie, anche le più belle, anche quelle più gentili, prima o poi diventano cattive, amare, pericolose! La musica cambia e quello che era bello diventa brutto, quello che era chiaro diventa oscuro. I quattro amici non potevano sapere che quella era la casa dei briganti!”
In scena, un campo di papaveri a perdita d’occhio, Brema all’orizzonte e pupazzi che suonano (veramente!) meravigliose musiche della tradizione folk francese. L’asino suona l’organetto, il cane la grancassa, il gatto l’ukulele, il gallo la cornamusa. Anche i briganti suonano: la chitarra elettrica! Perché suonare, divertirsi e divertire é la felicità!
ottobre-novembre – Teatro Savoia
destinato ai bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria

___________________________________________________________________________

BRUTTINO
spettacolo di teatro musicale
di e con VALENTINO DRAGANO

Liberamente ispirato alla celebre fiaba di H.C. Andersen, “Il brutto anatroccolo”, lo spettacolo racconta in modo comico e poetico, la storia di un “anatrino un po’ bruttino!”, ma pieno di vita, di ritmo, di musicadentro, che si confronta con l’esclusione, col non essere accettato per quello che è. Un anatroccolo che ama, soffre e sogna, in un mondo incline ad un’infantile cattiveria, a paure che vengono da lontano. Costretto dagli altri animali ad abbandonare lo stagno, il nostro protagonista conoscerà altri anatroccoli come lui. Conoscerà l’autunno, il freddo dell’inverno e la voglia di crescere per poter finalmente volare. Il nostro fragile e gentile eroe intuisce che in ogni inverno c’è una primavera che arriva: deve solo aspettare. In scena un attore-musicista, che suona svariati strumenti con lo stile “one-man-band”, ossia, con organetto, ukulele, melodica, armonica, flauti, fischioni, raganelle, trombette, ventagli, piume e orpelli, tutti addosso e suonati anche contemporaneamente; evocando cicogne, rospi, pecore nere, tacchini, galline e anatroccoli rapper. Il tutto, utilizzando voci (ben 11) e inflessioni diverse (toscano, milanese, brasiliano, sardo e tante altre), testi e canzoni comiche.
Canzoni dal sapore folk, ritmi blues e musica jazz, ci condurranno nei meandri dei piccoli e grandi pregiudizi, per smascherarli con leggerezza e poterne ridere, ma anche per affermare che i percorsi di crescita sono a volte dolorosi, ma ricchi di soddisfazioni, di incontri inaspettati e di musiche mai sentite prima, e che ora fanno “ballare” la tua vita ad un altro ritmo, e poi ad un altro, e poi ad un altro, e poi…
ottobre-novembre – Teatro Savoia
destinato ai bambini della scuola primaria (secondo ciclo)

Copyright 2013 Unione Lettori Italiani Campobasso - P.Iva n. 01436500704 - Tutti i diritti riservati -Seguici su facebook - Webdesign www.alberodelleidee.it